Aspettando l’era della singolarita’

fiori piumati

la mia stapelia

Dopo il pelo del girasole ho cominciato a collezionare un po’ di piante pelosine,

ma il massimo stupore me lo ha regalato il fiore della stapelia

Caldo

fa cosi' caldo che ho le dalie in balcone

Fa cosi’ caldo che ho di gia’ le dalie in balcone, forse pensano che sia agosto.
Essi’ che anche io dovrei andarmene in vacanza.

Orti e free style

festa del 17 maggio

E’ il momento del coming out: dopo 2 mesi di lavoro sul campo il playground si propone al quartiere e a tutti quelli che vogliono tessere le proprie radici in un network di custodi delle bellezze selvatiche della citta’. A partire dalle 12 di domani, domenica 17 maggio ci ritroviamo sull’erba (fra via torricelli e via conchetta), con un piccolo mercatino bio, origami cantastorie, musica fotovoltaica, scambio di piante semi e saperi sulla coltivazione urbana e pierirbana, mentre bera white, Marvin crushler, never 2501, ozmo, e disegni pazzi decorano le mura dell’orto.

Cox 18 offrira’ il pranzo al quartiere per ringraziarlo della solidarieta’ mostrata durante lo sgombero.

La produzione sociale che sta dietro al progetto dell’orto e’ molto vicina a quella peer to peer, da pari a pari, di cui parla Michel Bauwens nella bella intervista uscita proprio oggi per chip&salsa a cura di Qwerty

Germogli in citta’

A ben vedere succedono un sacco di cose all’ombra dei teneri germogli in citta’:

Playground

E’ davvero arrivato il momento di darsi al giardinaggio, lo vuole la luna e la stagione, ma era anche da piu’ di un anno che si cercava uno spazio urbano per poter dare sfogo alla psicopatologia da metropoli precaria: una sana e terapeutica attivita’ fisica, che ti consente di mettere le mani nella terra. Milano sul serio non offre spazi e c’e’ chi preso dalla impellente necessita’, aveva proposto di picconare i marciapiedi. Finche’ non mi sono imbattuta nel playground. Ci passo davanti tutti i giorni, eppure non ci avevo mai fatto caso, e’ il tipico effetto dell’incarognimento, che ti fa puntare lo sguardo solo sulla punta delle tue scarpe per evitare gli sguardi e le merde che costellano la citta’.
Details »

Che pelo!

il peletto del girasole

Questo e’ il girasole che mi ha portato xname. Ho interrato i semi a fine aprile e dopo una settimana ne erano gia’ spuntati una cinquantina. Sono stati prontamente distribuiti in giro per la citta’, i miei stanno per sbocciare, con  i loro peletti al sole.

Chissa’ gli altri come stanno.

giardino metropolitano

sul mio balcone iris e narcisi nel loro splendore