Non ho i tempi giusti

Decisamente fuori tempo, pubblico anche io il mio diario di frammenti dalla giornata del 3 luglio a Chiomonte.
Mi rincuora sapere che tante sono state le voci che hanno saputo abbattersi contro la coltre di falsita’ strumentali sparate ad altezza del cervello medio degli spettatori italiani, quasi come se le cortine di lacrimogeni non fossero state gia’ sufficienti. Agenzia X ha giusto pubblicato un instant e-book, Nervi Saldi, che raccoglie i resoconti le dirette e gli articoli dai blog, “we are everywhere”.
Per fortuna in barba alla mia lentezza, hanno avuto immediata circolazione e visibilita’ le dichiarazioni di Revelli, l’articolo di Giuseppe Genna, cosi’ come le decine di tracce lasciate da chi ha camminato fra i torrenti, i sentieri e le strade al fianco dei No Tav. ,
Teniamo i nervi saldi e i nostri strumenti ve li lanciamo contro, vi faranno male perche’ non sono le astrazioni scritte da qualche espertone per essere pronunciate da un figlio deficente e poi ripetute nell’etere, ma perche’ sanno esprimere un altro tipo di forza, che si sostanzia della capacita’ di veicolare contenuti condivisi. Details »

Good luck INDIA

Nel giorno dell’8 marzo un piccolo ritratto ironico e tenero, che racchiude una riflessione sulla mascolinita’ e sul saper fare, figlio del percorso che faccio da tempo con Serpica Naro e che sta maturando anche nelle pieghe delle riflessioni transgeneri. Details »

Drascuola

E’ in produzione un brutto film che, in questi giorni viene proiettato in tutte le aule d’Italia, il DOCU-HORROR di Giulio Tremorti, DRASCUOLA. Il film nasce da una coproduzione italo-vaticana (Psyconano-production + Raztinvest) con il beneplacito del Ministero della Pubblica Distruzione.

Circola voce che Guglielmo Epitaffio abbia partecipato al casting ma per ora pare sia stato scartato.

A cura del madonnaroVel del suo amico Porca

20 10 2010

Details »

Who needs the stars?


Details »

Travis Meinolf performing at dressed up 2010

Sifest 2010

L’entroterra della romagna e’ bellissimo, sembra quasi il sud della Francia con i suoi platani e le casine basse, anche se con qualche portico in piu’.
Mi sono lasciata portare a Savignano sul Rubicone, dai miei amichetti di tpr, per il sifest, dove ho scoperto 2 vere perle. Details »

In tour con le betty

In tour con le betty del sexy shock:

workshop a Bari vecchia fra la curiosità e lo stupore dei passanti, adesso siamo alla comune di urupia per preparare il workshop di domani. Partecipan Serpica Naro con le fichette all’occhiello ma soprattutto mister bubbles in grande forma :))

 

seguite il tour e il contest su http://sexytrek.wordpress.com/

Mi viene il vomito

Mi viene il vomito non per il cambiamento in se’, ma per il segno di quel cambiamento. Ho ancora in mente i fuochi d’artificio di quel posto e i mille euro spesi bene lo scorso anno. Pergola era ormai un involucro vuoto e forse non vederlo piu’ non mi dara’ troppo fastidio. So bene che le cose non si cancellano con le ruspe, rimarra’ sempre, quasi come un cimitero azteco, l’odore ed il suono delle presenze che hanno riempito quella soglia.

Non Rien de rien...
Non, Je ne regrette rien

La rivincita degli hippy

Devendra Banhardt ai magazzini generali a Milano, 18 dicembre 2009

Ay tu primo colorado
Con barba camburada
Y lleno de ballena
Inclinadose al sol

 

qui le altre foto del concerto

nella pioggia che c’e’

I cani non trovan padroni

suona la giostra a gettoni

e i cinesi non chiudono mai.

 

SlamX at cox 18, 28/29 novembre, un miracolo a milano.

per fare rivoluzione servono belle parole

 

la biennale cinema – domenica 6 settembre

Il freddo e la rabbia del personaggio di Tetsuo mi hanno impedito di settare correttamente la sveglia.. e quindi domenica mattina mi sono persa Gordos di Daniel Sanchez-Arevalo,

commedia brillante a base di ciccioni in cura, lo rifanno a Milano, sara’ uno dei film che mi andro’ a cercare. Arrivo al lido ed e’ gia’ sfiga, e’ anche la giornata della pixar e del leone d’oro alla carriera per il grande John Lasseter, e il tappeto rosso e’ coronato di palloncini e bambini che urlano ai loro eroi in 3D. Decido di scappare immediatamente rifugiandomi nella sala con un film italiano, li’ non ci sara’ nessuno (ghgh). Details »

la biennale cinema – sabato 5 settembre

Sabato torno al lido ed alle 11 mi fiondo ancora nella sala degli autori (il perla 2) per vedere il film di Paskaljevic, Honeymoons. Ancora i Balcani, diversi anni dopo "La polveriera", questa volta si ruota fra Serbia e Kossovo, storia di 2 coppie che si accingono a partecipare ad un matrimonio, mostrando le ferite e l’odio, i conflitti e le divisioni nelle piccole e nelle grandi storie. L’ambizione per entrambe sara’ quella di evadere verso l’Europa, per gli albanesi approdo e’ quello pugliese alla scoperta del triste volto dei carabinieri, i serbi invece si fermeranno alle porte dell’Ungheria. Details »

la biennale cinema – venerdi’ 4 settembre

Dopo diversi anni sono tornata alla mostra del cinema di Venezia, il primo festival che dalla lontana puglia quando ero ragazzetta avevo deciso di visitare, per farmi un’abbuffata di film.
Ad un certo punto mi ero scocciata dell’approccio troppo istituzionale e polpettone, oltre che della massiccia presenza di persone che, a me che sono tendenzialmente orsa, mi facevano apparire il tutto come una gran sbatta senza beneficio. Il risultato e’ stato che sono circa 5 anni che non ci andavo, l’ultima peraltro piu’ per l’apparizione di san precario sul tappeto rosso che per vedere I film.

Quest’anno mi ci hanno spedita e quasi controvoglia ho detto di si’, ma con mia sorpresa la marmaglia di gente e’ scomparsa, i film si sono ridotti in numero ma la selezione piu’ serrata ha dato spazio a film di maggior qualita’. Sono stata li’ pochi giorni e con l’intenzione di vedere poca roba ma poi, presa bene, non ho saputo resistere all’attacco bulimico di entrare al cinema alle 11 di mattina ed uscire a mezzanotte (insomma mi sono di nuovo sentita giovane :). Details »

Echer’s portraits

echer's portraits